Passione caraibica

Bastione fortificato della baia di Cuba, L'Avana ha sempre attirato coloni e pirati. Riaperta dopo oltre 50 anni di embargo economico, questa capitale dalle meravigliose ricchezze sta diventando una delle destinazioni turistiche più apprezzate del mondo.

Nel 1514, il conquistatore spagnolo Diego Velázquez de Cuéllar fondò un primo insediamento urbano chiamato “La Habana” sulla costa meridionale dell'isola di Cuba. Solo alcuni anni dopo la città venne trasferita nella posizione attuale, all'imbocco strategico del Golfo del Messico. Porto di primaria importanza, obiettivo prediletto dai corsari, nella città coloniale durante i secoli successivi vennero edificate le fortificazioni che le conferiscono il suo maestoso aspetto di impero che si rispecchia nelle acque turchesi caraibiche. Francesi, inglesi e spagnoli si sono contesi quest'isola esuberante e vi hanno costruito edifici straordinari, che incantano i visitatori che passeggiano oggi nei vicoli della “Habana Vieja”, il centro storico della città.

Caffè, rum, zucchero o tabacco… L'Avana è una terra d'abbondanza che continua a suscitare invidia. Nel XXo secolo brilla di un successo sfrontato, guadagnandosi una pessima reputazione. Il carattere deciso, il gusto per le feste, la danza e la musica fanno della capitale cubana un paradiso per i viaggiatori provenienti dall'America del Nord e dall'Europa, che vengono per scommettere e divertirsi senza freni. Intensamente romantica, la città è stata la patria adottiva di Ernest Hemingway, che non poteva più fare a meno dei suoi cocktail soavi e delle febbrili passioni che i tropici fanno nascere. Questa era e resta la quintessenza dell'Avana, città ammaliatrice dai mille colori e profumi. Nei dipinti dei suoi artisti, nel fuoco dei suoi alcolici, nei vicoli tortuosi del suo centro storico o nei moderni edifici sul lungomare, L'Avana è al tempo stesso indomabile, accogliente, festosa, radiosa e pervasa di gioia di vivere.

Fieramente combattiva, è ancora segnata dalla vittoria di Fidel Castro e del suo Movimento 26 luglio. Della rivoluzione cubana restano vivi alcuni valori e numerosi poster dedicati all'iconica figura del “Che”. L'isola però è in piena trasformazione: la Cuba comunista ha riaperto le sue porte ai cittadini statunitensi alla fine del 2015, inaugurando di fatto un'era cruciale per il suo turismo. Senza attendere la miriade di nuove infrastrutture che presto apriranno in questo clima incantevole, L'Avana è il luogo ideale per una straordinaria vacanza di autentico relax. Si abbandoni al ritmo sensuale della salsa cubana e alla forza vitale di questa splendida capitale, sempre pronta a cambiare volto senza mai perdere la sua anima.

Video di scoperta - L'avana e dintorni: panoramica generale
Video di scoperta

L'avana e dintorni: panoramica generale

Novità
festival

Edizione 2018 dell'International Cuban Dance Festival dell'Avana

Galleria immagini

L'avana e dintorni: album fotografico

bar

Sloppy Joe's: un locale leggendario per cocktail deliziosi

lusso

Saratoga: lusso neoclassico

shopping

Partagás: sigari leggendari

sorprendente

Paladares: paradiso del palato

arte e cultura

Musica cubana: vamos a bailar!

museo

Museo del Rum: il segreto delle distillerie

museo

Museo delle Belle Arti: il mondo in due palazzi

museo

Museo della Rivoluzione: hasta la victoria siempre!

museo

Museo de la Ciudad: tutta la magnificenza dell'Avana

Queste destinazioni
dovrebbero tentarla

In partenza da :