Martinica l'incantatrice

In Martinica vi sono sicuramente il cielo, il sole e il mare... ma anche tante altre cose. Autentica isola da cartolina, la Martinica è ricca di insospettabili tesori...

Sull'isola i luoghi più conosciuti, quelli che fanno la felicità dei turisti, si trovano principalmente a sud. Ma non bisogna perdere l'occasione di salire anche un po' più a nord, nella baia di Le François, dove scoprire i cosiddetti "fonds blancs", la zona delle secche. Con l'acqua che arriva alla vita è molto piacevole, una volta scesi dalla barca, sorseggiare un planteur appena preparato. Secondo la leggenda, qui ci si trova nella "vasca da bagno di Joséphine", in ricordo di Giuseppina di Beauharnais, nata Tascher de La Pagerie proprio in Martinica e futura imperatrice dei francesi, sebbene non sia mai stato dimostrato che vi abbia fatto il bagno… Ma poco importa: qui piacciono le belle storie.

E nelle varie escursioni se ne possono ascoltare tante altre. Talvolta è sufficiente fermarsi in un paese e chiacchierare con una persona incontrata per caso. Segua le piccole strade tortuose che la porteranno a scoprire sontuosi paesaggi. Attraversi un'esuberante foresta tropicale, ammiri i campi di canna da zucchero il cui ciuffo si piega graziosamente al soffio degli alisei, visiti una delle ultime residenze padronali che ricordano i secoli passati.

Attraverso le strette vie di Fort-de-France potrà scorgere alcuni antichi monumenti dalla straordinaria architettura, come la Bibliothèque Schœlcher dalla colorata facciata, la cattedrale Saint-Louis e il vecchio municipio. Non si perda una visita al mercato coperto, dove potrà vedere un variopinto assortimento di frutti come mango, carambola e mela canella. I più avventurosi dovranno assolutamente mettere in programma la salita alla Montagne Pelée, che domina la città di Saint-Pierre dall'alto dei suoi 1.397 metri. Se questo vulcano è ormai inattivo, non va dimenticata la sua eruzione dell'8 maggio 1902, che rase al suolo la città tanto da cancellarla dalla mappa dei comuni. Oggi invece la vediamo completamente ricostruita e piena di vita.

In Martinica il sorriso degli abitanti è onnipresente. Non si tratta di cedere alla nostalgia, anche se gli scritti di Aimé Césaire, Édouard Glissant o Patrick Chamoiseau, gli scrittori più famosi, sono spesso impregnati di una nota malinconica legata a un passato coloniale che ha lasciato il segno. Si abbandoni dunque a queste letture all'ombra di un albero di mango o sulla terrazza del suo hotel, mentre sorseggia un bicchiere di rum ambrato.

insolito

Una passeggiata a Saint-Pierre: ricordi dell'eruzione vulcanica

tradizionale

The Yellow, veramente tutto giallo

Galleria immagini

Martinica e dintorni: album fotografico

esplorazione

Passeggiata per Fort-de-France: al ritmo dei propri passi

ristorante sulla spiaggia

Lili's Beach Bar, direttamente sulla spiaggia

benessere e sport

Les Salines, una spiaggia da cartolina

ristorante sulla spiaggia

Le Kano, una sedia a sdraio in riva al mare

barservizio pasti veloci

Le Green Impérial, il re dei cocktail

occasioneinsolito

Le Domaine de Robinson

gastronomia

Le Campêche e Le Belem per pranzi da veri buongustai

tradizionale

Le Babaorum, convivialità e buon umore

fascinoeleganza

La Suite Villa, tante camere dal nome di caramelle

Queste destinazioni
dovrebbero tentarla

In partenza da :