Mauritius, un'oasi di pace

Acque turchesi, barriera corallina, spiagge di sabbia fine e natura selvaggia. Le Isole Mauritius fanno sognare sul serio! Nel cuore dell'arcipelago delle Mascarene, nell'Oceano Indiano, le Isole Mauritius, un tempo chiamate Ile de France, sono una ex colonia britannica. Oggi fanno invece parte della Repubblica di Mauritius. L'isola ha conosciuto diverse ondate di colonizzazioni ed emigrazioni a partire dall'arrivo dei primi coloni alla fine del XVI secolo. La Repubblica di Mauritius comprende anche l'Isola di Rodrigues, situata a 560 km di distanza. Quest'ultima ha la particolarità di possedere un atollo lagunare con una superficie due volte superiore alla sua terraferma. La Repubblica di Mauritius comprende anche gli arcipelaghi di Cargados Carajos e di Agalega.
La popolazione delle Isole Mauritius discende da un particolare incrocio di razze poiché ospita popolazioni africane e asiatiche insieme, in particolare originarie della Cina e dell'India. Prendere l'aereo è il modo migliore per recarsi alle Mauritius. L'unico aeroporto internazionale si trova a 50 km dalla capitale Port Louis. Air France offre voli Roma-Mauritius ogni giorno della settimana.

Visitare le Mauritius

Le Isole Mauritius sono la destinazione ideale per rilassarsi e abbandonarsi al fascino e alla rilassatezza della vita insulare. Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, è però anche una destinazione molto abbordabile. Abbondano sull'isola piccoli angoli di paradiso ed è facile per il visitatore trovare un posto dove rilassarsi.

I luoghi da visitare assolutamente durante un viaggio alle Isole Mauritius sono:
Port Louis, dove potrete passeggiare attraverso le strade della capitale scoprendo l'atmosfera tipicamente mauriziana. La città ospita infatti alcune abitazioni creole. Per saperne di più sulla storia e la cultura isolane, visitate il Museo di storia naturale dell'isola principale. Fatevi anche un giro nel Gran bazar, il mercato centrale della capitale, dove troverete prodotti locali. Il quartiere cinese della capitale, molto pittoresco, è anch'esso molto apprezzato dai turisti.

Il Giardino dei pompelmi : Non lontano da Port Louis potrete ammirare il Giardino dei pompelmi, un vero e proprio santuario di specie vegetali, con 85 varietà di palme, numerose piante aromatiche e le ninfee giganti.

Trou d'Eau Douce : Antico villaggio di pescatori, Trou d'Eau Douce ha conosciuto un successo sempre crescente trasformandosi poco a poco in una splendida stazione balneare. Vi si trova tutto quello che si può immaginare delle Mauritius: spiaggia bianca, acque turchesi e numerose strutture ricettive tra cui ristoranti e persino uno dei più bei campi da golf del mondo. Da qui è anche facilissimo accedere all'Ile aux Cerfs.

L'Ile aux Cerfs : All'interno dell'atollo di Trou d'Eau Douce si trovano le più belle spiagge di Mauritius. Molto turistica, l'Ile aux Cerfs è un piccolo paradiso per fare il bagno e praticare sport acquatici. I visitatori possono approfittare della spiaggia e dei numerosi ristoranti e hotel in un'atmosfera da cartolina.

Mauritius cela numerosi tesori tutti da scoprire privilegiando le passeggiate a piedi o in bicicletta per godere appieno delle splendide ambientazioni. Oppure, è possibile ricorrere all'autobus. L'isola dispone di una sola autostrada che collega l'aeroporto alla Grand Baie.

Appuntamento con i mauriziani

L'incredibile incrocio di razze della popolazione mauriziana salta subito all'occhio. Un'ampia porzione degli abitanti è infatti di origine indiana, di confessione indù o musulmana, ma si contano anche creoli, meticci, cinesi e franco-mauriziani. Durante un soggiorno alle Mauritius è possibile, all'occasione, assistere al "séga", una danza creata dagli schiavi africani accompagnata da una musica simile alla salsa e al calypso. Esistono numerose altre musiche e danze tradizionali a seconda delle origini dei mauriziani.
Altro simbolo di Mauritius è il "dodo", un uccello purtroppo scomparso nel lontano 1681. Si può tuttavia ammirarne una ricostruzione al Museo di Storia naturale di Port Louis.
Anche nella gastronomia si riscontrano influenze di provenienza asiatica, africana ed europea. La cucina mauriziana è composta da numerosi piatti indiani come il chutney e il curry. Il riso costituisce la base dell'alimentazione. La cucina dell'Isola di Rodrigues è diversa perché meno influenzata dalla cultura indiana e utilizza molti prodotti locali.

Ulteriori informazioni sulle Isole Mauritius