La Martinica, un dipartimento francese in mezzo all'oceano

La Martinica è un'isola e un dipartimento francese la cui capitale è la città di Fort-de-France. È piacevole girovagare per le strade di questa città, fare compere al grande mercato o visitare il mercato del pesce. Approfitti della passeggiata per visitare il forte Saint-Louis e il museo regionale di Storia ed Etnografia. Nei dintorni, faccia una deviazione per ammirare la chiesa di Batala e il sontuoso giardino di Batala. Un'altra visita da fare è quella alle Trois Ilets per vedere la Casa della canna da zucchero o il musée de la Pagerie. Può anche prendere una barca e fare una mini-crociera nelle mangrovie, o fare una passeggiata alla Pointe du Bout, dove è bellissimo fare immersioni subacquee per godere uno spettacolo grandioso. Faccia anche un giro delle insenature: la Grande, la Noire, la Dufour e le insenature di Arlet. Faccia poi un bagno a Sainte Anne, alla Grande Anse des Salines e alla Baie des Anglais. Anche Sainte Luce è un luogo straordinario per rilassarsi su magnifiche spiagge e visitare la Distilleria Trois-Rivières. Air France propone numerosi voli verso la Martinica, un'occasione unica per evadere verso il sole.

Scoprire la cultura della Martinica

Esiste ancora un gran numero di fattorie sull'isola di Martinica. In alcune di esse, si coltiva la canna da zucchero; altre sono delle distillerie che producono il rum. Nel sud, si possono vedere grandi tenute, dove si produce lo zucchero, mentre al nord, si coltivano principalmente banane e ananas. Vada ad ammirare le famose case padronali a due piani, spesso sono costruite su poggi ariosi. Intorno a queste antiche dimore, si trovavano le capanne degli schiavi neri. Alcune di queste costruzioni oggi sono diventate dei musei e, visitandole, si può fare un viaggio indietro nella storia. Nelle campagne, ci sono tuttora delle case di due sole stanze, dove abitano ancora delle famiglie.

Le danze e le musiche della Martinica

Le danze e le musiche della Martinica, molto coinvolgenti, sono ancora in voga in alcuni luoghi dell'isola ed è possibile assistere a serate di bamboulas, una sorta di trance davanti a un suonatore di gwo-ka (nome del tamburo creolo). Anche il bélé è una forma musicale che proviene direttamente dall'Africa. Dal XIX secolo, si è trasformata grazie ai diversi influssi provenienti dall'Europa, come la quadriglia, ma l'insieme resta molto melodioso. Si può danzare anche la beguine, ballo emblematico della Martinica, insieme allo zouk, al kadans o al ragga.

Prepari il suo viaggio in Martinica