La Liberia, tra spiagge e safari

Nell'Africa occidentale, la Repubblica di Liberia è bagnata a sud dall'Oceano Atlantico. Primo paese africano ad aver ottenuto l'indipendenza nel 1847, il suo nome deriva dalla parola "libertà". Ricordo della colonizzazione, la lingua ufficiale è ancora l'inglese, cosa che facilita la comunicazione con gli abitanti.
Il paese è famoso soprattutto per le attività balneari che si svolgono su magnifiche spiagge di sabbia bianca circondate da palme da cocco. Lungo le spiagge, si trovano molti complessi alberghieri.
Ma la Liberia invita anche alla scoperta delle sue ricchezze naturali, con safari, trekking ed escursioni. È possibile ammirare la fauna e la flora del paese in riserve come quella del monte Nimba, o in parchi come il parco nazionale di Sapo, per non parlare delle infinite baie e lagune del litorale. Parta anche per incontrare gli abitanti dei piccoli villaggi caratteristici. Infine, anche le cascate di Kpatawee e i bacini di Gbanga offrono uno spettacolo incantevole.
Il periodo ideale per visitare la Liberia si colloca tra novembre e aprile. Tra maggio e ottobre, si verificano infatti forti uragani che rendono difficili gli spostamenti.
Air France le propone di prendere un biglietto aereo per la Liberia. Prima di partire, consulti il sito del Ministero degli Affari Esteri per trovare informazioni sulle condizioni di soggiorno.

Le destinazioni imperdibili della Liberia

Monrovia, la capitale del paese, è la prima destinazione da non perdere della Liberia. La città offre numerosi luoghi da visitare, come il suo antico tempio massonico, l'orto botanico, lo zoo e il museo nazionale. Ma si può anche passeggiare nelle stradine che portano al Campidoglio e girovagare nel mercato di Waterside. La capitale ospita il principale aeroporto del paese, servito soprattutto da Air France.
A qualche chilometro da Monrovia, Providence Island racconta la storia del paese. Luogo di importanza storica, ha accolto i primi schiavi americani liberati. Non lontano, a Harbel, si possono visitare le piantagioni di caucciù della Firestone.
Anche Gbarnga, il secondo centro abitato del paese, è un luogo consigliato, soprattutto per le sue magnifiche cascate.

La Liberia, paese d'arte e di cultura

La Liberia permette inoltre di scoprire una ricca cultura, nata non solo dalle numerose tribù che qui vivono insieme, ma anche dal mondo occidentale. Qui si possono trovare gioielli tipici, ricami, tessuti e vasellame artigianale. Si può anche assistere a festeggiamenti locali, con le danze ritmate delle tribù Krus, Bassa, Vais o Kpelle. Sono ancora celebrati numerosi rituali legati alla raccolta del riso.

Prepari il suo viaggio in Liberia