Air France: voli giornalieri per Johannesburg

La compagnia aerea Air France offre diversi voli diretto settimanali da Roma a Johannesburg, una delle città più importanti dell'Africa meridionale, oltre ad altri collegamenti Amsterdam (Paesi Bassi)-Johannesburg garantiti dalla collaborazione con KLM. Ma è anche possibile partire da un'altra città italiana come Firenze, Napoli, Verona, ecc. con coincidenza a Paris-Charles de Gaulle.
I voli Parigi-Johannesburg sono diretti e durano circa 10 ore. Non c'è nessun fuso orario tra l'Italia e il Sudafrica.
Per il viaggio diretto per Johannesburg si decolla dall'aeroporto di Paris-Charles de Gaulle e si atterra all aeroporto internazionale OR Tambo di Johannesburg, situato a 25 km a nord-est della città e da dove potrete raggiungere il centro in treno, taxi o navetta, il mezzo di più economico.
Il periodo migliore per acquistare un biglietto aereo per Johannesburg è la primavera, quando le temperature sono gradevoli e le precipitazioni deboli. Infatti, essendo la città situata nell'emisfero sud, l'inverno copre i mesi da giugno a ottobre.
La moneta del Sudafrica è il rand sudafricano (ZAR).

Ritratto di Johannesburg

Johannesburg è stata fondata nel 1886. La città conta oggi 3,8 milioni di abitanti e, nonostante sia un centro molto affascinante, si raccomanda comunque prudenza. Johannesburg è tanto attraente quanto sconosciuta. Il suo agglomerato urbano comprende anche la città di Pretoria, capitale amministrativa del Paese: Johannesburg non è infatti la capitale del Sudafrica, contrariamente a quanto si crede comunemente. È però il capoluogo della provincia di Gauteng, la più ricca del Paese.
Oggi l'economia di Johannesburg non è più basata soltanto sulla sua attività mineraria. I servizi sono in pieno sviluppo. L'aeroporto internazionale OR Tambo, costruito di recente, fa di Johannesburg un punto focale del commercio africano.
Johannesburg è pertanto molto cambiata dall'epoca dell'apartheid (separazione dei bianchi dai neri) all'inizio degli anni '90: la nascita del turismo e la crescita urbana, favorita anche dalle Coppe del mondo di rugby del 1995 e di calcio del 2010, hanno contribuito a dare alla città un'immagine più moderna.
Tuttavia, conviene stare sempre attenti e informarsi presso le autorità su quali siano i quartieri raccomandati ai turisti. Le formalità per i cittadini italiani sono semplici. È sufficiente un passaporto valido.

Johannesburg: musei, parchi e monumenti art déco

Johannesburg possiede un ricco patrimonio turistico. Il suo centro comprende un centinaio di edifici in stile art déco risalenti agli anni '30 e '40 situati lungo Commissioner Street e Main Street.
Ma Johannesburg ha anche una buona dotazione di musei. Il Museo d'arte di Johannesburg, il Museum Africa e il Museo sull'apartheid vi consentiranno di comprendere la complessa storia del Sudafrica. Potrete inoltre scoprire l'Origins Centre, che presenta le origini dell'umanità e l'arte rupestre del Sudafrica. Il Museo di storia militare merita anch'esso una visita.
L'Ufficio postale di Johannesburg in Rissik Street, il fabbricato della Corte d'appello di Johannesburg e ancora la Torre di Ponte City, che in questi ultimi anni è stata sottoposta a importanti lavori di ristrutturazione, sono edifici emblematici di Johannesburg.
Si consiglia inoltre una visita a Soweto (South Western Township), che fu uno dei luoghi più importanti per la rivolta anti-apartheid durante gli anni '70 e '80. L'Hector Pieterson Museum ne commemora il ricordo.
Raccomandata è anche una gita al Lion Park, zoo leggendario, dove si può dare da mangiare a zebre e giraffe. Si può fare shopping al grande rooftop market di Rosebank, dove potrete scovare dipinti, tappeti, manufatti di artigianato locale e alimenti tipici.
E se siete appassionati della natura, non perdetevi una sosta al giardino botanico nazionale Walter Sisulu, che copre una superficie di oltre 300 ettari lungo il Crocodile River.

Per ulteriori informazioni su Johannesburg: