Douala, capitale economica del Camerun

Il nome Douala deriva da una delle etnie camerunensi. Con quasi 4 milioni di abitanti, è la città più grande del Paese, persino più grande della stessa Yaoundé. Douala è situata sulle sponde dell'Atlantico e possiede uno dei più grandi porti di tutta l'Africa. Il Camerun fu posto sotto protettorato tedesco nel 1884. Inizia allora un periodo di trasformazioni per il Paese, con l'avvio di grandi lavori. Il Camerun si dota così di infrastrutture moderne: strade, ferrovie, scuole, ospedali e grandi piantagioni. Dopo la Prima Guerra Mondiale, la Francia e il Regno Unito si vedono affidare la gestione del Paese. E all'indomani della Seconda Guerra Mondiale, nel 1960, il Camerun ritrova la sua indipendenza dopo la sollevazione dei suoi abitanti e la creazione del movimento UPC (Union des populations du Cameroun).
A Douala, capitale economica, la lingua principale parlata dagli abitanti è il francese.

Una visita a Douala

Douala si suddivide in diversi quartieri, ciascuno con le sue particolarità.
New Bell: quartiere popolare e storico di Douala.
Bonaberi: quartiere costruito sulla riva opposta del fiume Wouri
Bonapriso, Bali e Bonamoussadi: quartieri residenziali
Bonanjo: questa parte della città è dedicata essenzialmente agli edifici amministrativi di Douala
Akwa: noto come il quartiere degli affari e del commercio, Akwa è anche un luogo storico di Douala. Il suo nome deriva da un re del clan Douala. È il quartiere più animato della città e vi si trova tutto il necessario per uscire a divertirsi.
Douala possiede alcune attrazioni turistiche come ad esempio il mercato centrale di Sandaga, il castello del Principe Dika Akwa, il Museo civico, il mercato dei fiori e dei manufatti artistici.
Il porto di pescatori di Youpwé, nonché le isole di Manoka e Dejbalé, meritano anch'essi una visita in occasione di un viaggio a Douala.
Il Camerun offre splendide spiagge di sabbia fine, che fanno del Paese una destinazione balneare di prima scelta. In particolare l'Isola di Manoka, che dista qualche minuto da Douala, offre la possibilità di staccarsi completamente dall'urbanizzazione in un contesto molto piacevole. È inoltre possibile ridiscendere il fiume Wouri in piroga, scoprendo la fauna e la flora dell'isola.

Nei dintorni di Douala

Ancora poco valorizzati, la cultura e il patrimonio camerunensi sono particolarmente ricchi: basta cercare di interagire con i suoi abitanti.
Il Camerun costituisce un crocevia delle culture africane. Il Paese conta da solo oltre 200 etnie, ognuna con le proprie tradizioni e la propria cultura. E i costumi di ognuna di esse si possono apprezzare al meglio in occasione di alcuni eventi.
A Douala è possibile infatti assistere a feste tradizionali come il Ngondo. Si tratta di una cerimonia il cui scopo è quello di invocare gli spiriti del fiume Wouri attraverso numerose animazioni come gare di piroga, incontri di lotta, danze, ecc. La cerimonia ha luogo nel quartiere di Deido.

Il Camerun vanta inoltre diversi parchi nazionali e riserve naturali che ospitano la fauna locale: leoni, giraffe, elefanti, rinoceronti, alci, pantere, ecc. Per osservarli bisogna recarsi nella savana, nel nord del Paese. I parchi di Bounda Ndjidah e del Faro sono i più estesi del Camerun, mete ideali per l'eco-turismo. Durante il viaggio in aereo per Douala si può talvolta scorgere il Monte Camerun, 4.000 m sul livello del mare, una delle cime più alte di tutta l'Africa. Si tratta di un vulcano sempre attivo, benché sia consentito scalarlo.
L'artigianato è molto presente in Camerun. Un viaggio nel Paese costituisce un'occasione preziosa per scoprire prodotti e manufatti locali come maschere, oggetti in cuoio lavorato e tessuti tradizionali.

Ulteriori informazioni su Douala