Voglia di visitare Detroit

Carta d'identità di Detroit

Stato: Michigan (Stati Uniti d'America)
Superficie: 370,20 km2
Abitanti: ca. 706.500
Moneta ufficiale: dollaro americano (USD)
Lingua ufficiale: inglese
Altitudine: 189 m s.l.m.
Clima: moderato continentale
Aeroporto: Detroit Metropolitan Wayne County Airport

Periodo di visita consigliato: da giugno a ottobre, con clima più temperato. Il resto dell'anno può essere molto freddo con neve e gelo.

Attività: siamo nella cosiddetta Motor City, la patria di Henry Ford e della Chrysler. Non può mancare una visita alla Detroit Historical Society, un'esposizione permanente costantemente in aggiornamento di oggetti e scenografie che narrano la storia della città. E al Motown Historical Museum, il museo storico locale con una sezione dedicata alla fiorente storia dell'automobile di questa città e un excursus sulla cultura e gli stili musicali che qui sono nati. Altri poli d'attrazione sono il Detroit Institute of Arts, uno dei più grandi e importanti musei d'arte degli Stati Uniti, e il Museum of African American History, il museo di storia afro-americana.

Curiosità: il Detroit International Riverfront è una passeggiata di poco meno di 9 km che parte dall'Ambassador Bridge ad ovest e arriva a Belle Isle ad est, lungo la quale è possibile ammirare le imbarcazioni che attraversano il fiume e deviare verso i numerosi parchi, ristoranti, negozi, grattacieli, zone residenziali eleganti e… il Canada dall'altra parte del fiume. Qui si tengono diversi eventi e festival annuali, tra cui il North American International Auto Show. Detroit va molto fiera delle sue squadre sportive e dei risultati raggiunti a livello internazionale: gli sportivi conosceranno senz'altro i Detroit Tigers per il baseball, i Detroit Lions per il football, i Detroit Pistons per il basket e i Detroit Red Wings per l'hockey. La città possiede anche un importante archivio musicale e ha dato i natali, tra l'altro, ad Aretha Franklin e Diana Ross.

Gastronomia: a Detroit non mancano i ristoranti dove gustare le mele in tutte le loro declinazioni (da metà agosto a novembre si trovano in tutti i piatti e nel famoso sidro), il Coney Dog (un hot dog tipico di Detroit con chili, mostarda e cipolle) e la famosa 'soda pop', una bevanda gassata tipica del posto.

Formalità e visti: ai turisti italiani occorre un passaporto valido. Inoltre, si consiglia di stipulare una polizza sanitaria prima di partire, in quanto le spese sanitarie negli Stati Uniti sono molto elevate. Come in tutte le metropoli, si raccomanda cautela soprattutto nelle ore serali e notturne: va ricordato che la vita lavorativa e sociale americana termina prima di quella italiana e che spesso i centri delle città si spopolano già intorno alle 18.00-19.00 creando difficoltà nel trovare mezzi di trasporto. Gli intensificati controlli di sicurezza potranno inoltre comportare tempi più lunghi e difficoltà maggiori nelle operazioni di imbarco (check-in, passaggio ai metal detector, ecc.), nonché nell'accesso a musei, edifici pubblici, ecc.

Norme igieniche: non ci sono particolari raccomandazioni sulle vaccinazioni per chi si reca a Detroit per lavoro o in vacanza.

Voli per Detroit dai maggiori aeroporti italiani

Air France offre tariffe speciali per volare a Detroit da Roma, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Torino, Pisa, Venezia e Verona.

Consigli utili per il vostro viaggio in aereo a Detroit.
  • Prima di partire, non dimenticatevi di compilare su internet l'ESTA, il modulo di richiesta di entrata negli Stati Uniti.
  • Chiudete i vostri bagagli con un lucchetto TSA per consentire alla dogana di aprire le valigie senza romperle.
  • All'arrivo, occorre disporre di un indirizzo di destinazione: la prima notte conviene quindi prenotare un albergo prima della partenza.
  • A Detroit il fuso orario è pari a 6 ore in meno rispetto all'ora italiana.