Passeggiata nei vicoli nascosti della Lione segreta

Pubblicato il 

Passeggiata nei vicoli nascosti della Lione segreta

Visitando i quartieri della Vecchia Lione, tenga gli occhi aperti! In effetti, i vicoli coperti passano facilmente inosservati. Si inoltri tra questi passaggi, i celeberrimi “traboule”, tesori insospettabili della città dei due fiumi.

Passeggiata nei vicoli nascosti della Lione segreta

Lione, la città dei misteri

Su place Colbert, un passaggio discreto attirerà la sua attenzione. Per saziare la curiosità, segua questo vicolo secondario che sbocca su un ampio patio. Più lontano, un secondo cortile porta a un altro edificio. All'improvviso, spunta una scalinata monumentale in cemento alta sei piani! Prodezza architettonica del XIXo secolo, la scalinata della Cour des Voraces è annidata nel cuore del traboule più celebre del quartiere della Croix-Rousse. I traboule consentono di circolare da una via all'altra passando sotto alle abitazioni. La città del Rodano ne conta più di 400, di cui la metà nella Vecchia Lione. Solamente una quarantina di questi passaggi coperti è aperta ai pedoni. Poco visibili, alcuni potrebbero passare inosservati. Tenga gli occhi aperti per scovarli! Celano meraviglie architettoniche inaspettate: portici all'italiana, facciate riccamente ornate, pozzi medievali... Parta alla scoperta di una Lione insolita.

Cour des Voraces
9 place Colbert
69001 Lione

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Passeggiata nei vicoli nascosti della Lione segreta

I traboule del Rinascimento

Costruiti tra la fine del XVo e l'inizio del XVIo secolo, i traboule della Vecchia Lione e della penisola sono quasi tutti perpendicolari alla Saona. Un tempo, agevolano l'accesso degli abitanti all'acqua. Curiosità del patrimonio lionese, queste scorciatoie sono una testimonianza della storia della città. Dal numero 27 di quai Saint-Antoine, può imboccare un altro di questi passaggi segreti. Questo traboule tipico del Rinascimento svela belle crociere ogivali e vecchi palazzi con portici in pietra.

Al numero 16 di rue du Bœuf, visiti il Traboule de la Tour Rose, vero e proprio simbolo storico della Vecchia Lione. Entrando attraverso uno splendido cortile fiorito, incapperà in questo edificio in cui Enrico IV di Francia soggiornò per qualche giorno nel 1600 in occasione delle sue nozze con Maria de' Medici. Con la sua discrezione, il cosiddetto Longue traboule le darà l'impressione di esplorare un passaggio segreto. In questo vicolo angusto dal fascino segreto, passeggi sotto i balconi del XVII
o secolo prima di riemergere al numero 54 di rue Saint-Jean. A due passi da là, in fondo a un altro vicolo cielo, entri nell'universo medievale del negozio Mandragore per scoprire accessori e gioielli in stile rinascimentale.

Traboule de la Tour Rose
22, rue du Bœuf
69005 Lione

Mandragore
52 rue Saint-Jean
69005 Lione
+33 (0)4 72 41 99 16
www.boutique-mandragore.com

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Passeggiata nei vicoli nascosti della Lione segreta

I vicoli enigmatici degli artigiani della seta

Sulle pendenze del quartiere della Croix-Rousse, i traboule sono molto più recenti rispetto a quelli della Vecchia Lione. Costruiti negli anni 1820-1830 nel cuore dei palazzi degli artigiani della seta, i famosi “canut”, consentivano agli operai del tessile di trasportare le loro balle di seta al riparo dalla pioggia. Nascondono spesso luoghi magnifici, come la Cour des Voraces.

Faccia un giro al numero 14, rue René Leynaud. Prema il piccolo pulsante situato sotto al tastierino per scoprire i segreti di un passaggio nascosto. In fondo a un corridoio, scoprirà un cortile interno le cui pareti ornate di rosa evocano lo stile italiano. In questi luoghi fuori dal tempo regna un silenzio assoluto.

Continui il suo giro fino al passaggio Thiaffait. Due scalinate maestose conducono a questa via pedonale a cielo aperto. Dalla ristrutturazione negli anni ‘90, accoglie il Village des Créateurs. Abbigliamento in cotone biologico, collezione vintage, creazioni minimaliste... Troverà sicuramente ciò che fa per lei in questo concept-store dedicato alla moda e al design, per portare con sé un souvenir unico del suo viaggio a Lione .

Village des Créateurs du Passage Thiaffait
19, rue René Leynaud
69001 Lione
+33 (0) 4 78 27 37 21
www.villagedescreateurs.com