Il Tempio di Jing'an: un abate gangster protetto dai Russi

monumento
Il Tempio di Jing'an: un abate gangster protetto dai Russi

Il Tempio della pace e della tranquillità non ha sempre rispecchiato il suo nome!

La sua cascata di tetti dorati si vede da lontano e la sua pagoda scintillante si riflette nel grattacielo vicino. Le file di auto della trafficatissima Nanjing road corrono davanti al vasto edificio, a due passi dal lussuoso centro commerciale Plaza 66.

L'attuale posizione del tempio di Jing'an sembra in sintonia con la sua storia, molto movimentata. Fondato nel 247 d.C. durante il periodo dei Tre Regni, trasferito nella sua collocazione attuale nel 1216, distrutto da un incendio nel 1972, fu diretto negli anni 1930 dall'abate Khi Vehdu, gangster molto popolare, sempre circondato dalle sue guardie del corpo russe! Entri: la sobrietà dell'ampio cortile e degli edifici la sorprenderà.

Il tempio, ricostruito a partire dal 1984, ha conservato l'eleganza dello stile Song e, benché abbia perso numerosi tesori, ospita una statua di giada pura del Buddha Sakyamuni, al quale è dedicato. I trader del quartiere vengono a pregarlo e a chiedergli la prosperità nei loro affari.

Tempio di Jing'an
1686, Nanjing West Road
Jing'an
Shanghai

Tel.: +86 (0)21 6256 6366

http://www.shjas.org/