Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Pubblicato il 

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Stazione balneare che vive in simbiosi con i suoi surfisti, Biarritz rivela un lato gustoso e raffinato. Dopo la surfata parta alla scoperta dei dintorni, sospesi tra terra e mare.

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Biarritz imperiale e oceanica

Benvenuti nei Paesi Baschi Francesi, terra benedetta dagli dei del surf. Con le sue scogliere a picco e le cale selvagge che si susseguono fino a perdersi in Spagna, la costa Atlantica è un vero paradiso per i surfisti. Prima di sfidare i temibili frangenti, potrà lasciare le valigie nella parte alta di Biarritz, città elegante e sportiva al tempo stesso. Il fascino dell'hotel Régina si cela al suo interno: ammiri la vetrata Art Déco che sovrasta il patio centrale. Recentemente ristrutturato, questo lussuoso pied-à-terre la conquisterà con il suo nuovo arredamento stile anni ‘50 e le camere dal comfort sobrio e raffinato.

In tarda mattinata faccia due passi sulla celebre Grande Plage, nel cuore della città. All'altezza dell'hôtel du Palais, il palazzo simbolo di Biarritz, svolti verso Avenue de l'Impératrice: si troverà davanti a una maestosa chiesa ortodossa. Ammiri questo bell'edificio in stile bizantino costruito alla fine del XIX secolo per offrire un luogo di culto ai molti cittadini russi, già all'epoca innamorati della costa basca.

Le Régina Biarritz Hotel & Spa
52 avenue de l'Impératrice
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 41 33 00
https://hotelregina-biarritz.com/en/

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Tra mercati locali e shopping

Alla fine della spiaggia, si infili nelle affollate vie della città per scoprire l'atmosfera conviviale dei mercati locali delle Halles e di Place Sobradiel, frequentati in egual misura da giovani alla moda e anziani habitué, entrambi con il cestino della spesa in mano. In questo grande mercato coperto elegantemente ristrutturato, il profumo del prosciutto di Bayonne, dei formaggi di capra e di mille altri prodotti regionali le faranno venire l'acquolina in bocca. Appena fuori, gli astanti sorseggiano (con moderazione!) il txakoli, un vino bianco prodotto a partire da uve verdi, accompagnato da un piatto di ostriche poggiato sui barili. I Biarrot, gli abitanti di Biarritz, si affollano poi al bar Jean, una vera e propria istituzione per l'identità basca. Con un po' di fortuna, riuscirà a trovare un tavolo. Ordini un piatto di chipiron, un tipo di calamari ai ferri, oppure i piquillo, peperoncini di Navarra ripieni al merluzzo o ancora altri stuzzichini come i pintxo. Potrà poi assaporare l'axoa, uno squisito spezzatino di vitello con peperoncino, pepe e cipolle.

Se un'irrefrenabile voglia di shopping l'assale, deve assolutamente fare un salto da Lartigue 1910, uno degli ultimi laboratori della tradizionale biancheria da casa basca, realizzata a partire da stoffe di puro cotone tessute in atelier locali. Si innamorerà degli intramontabili strofinacci a righe o dei tovaglioli dai colori più moderni. Poco distante cadrà di nuovo in tentazione; questa volta da Arostéguy, negozio gastronomico celebre per le specialità piccanti e le conserve di pesce. Da questa grotta del tesoro specializzata in prodotti locali ripartirà con una borsa piena di ventresca di tonno, di piperade (piatto tipico a base di peperoni) e di cioccolatini della famosa cioccolateria Antton. In Rue Gambetta, lascerà vagare il suo sguardo fino a una vetrina dove stampe fotografiche di vari formati immortalano surfisti sulla spiaggia o intenti a sfidare onde gigantesche. Entri in questa galleria, dove sono esposti i migliori scatti di Sylvain Cazeneuve. Questo cacciatore di immagini, specializzato nella fotografia del surf, ha viaggiato in tutto il mondo per scattare foto memorabili.

Le Bar Jean
5 rue des Halles
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 24 80 38
../../common/travel-guide/le-bar-jean.htm

Lartigue 1910
8 avenue Edouard VII
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 23 83 02
https://www.lartigue1910.com/en/

Maison Arostéguy
5 avenue Victor Hugo
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 24 00 52
www.arosteguy.com

Galerie Sylvain Cazeneuve
8 rue Gambetta
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)6 03 82 17 75
www.sylvaincazenave.com/

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Tra surfate e tentazioni golose

Questi scatti la invoglieranno a sua volta ad affrontare le onde. Il richiamo dell'oceano la condurrà sulla celebre spiaggia della Côte des Basques. Si lanci in acqua con il corso di surf della Delpero Surf School. Non esistono migliori maestri al mondo dei fratelli Delpero per insegnare l'arte del surf. Sotto la guida di questi campioni del mondo di longboard, nello spot considerato la culla del surf in Europa, la pervaderà un incredibile senso di libertà. Tra un'onda e l'altra, alzi lo sguardo per ammirare villa Belza. Situato all'estremità della spiaggia, con il suo stile audace e il torrione neo-medievale, l'edificio domina le onde dall'alto di una roccia.

Dopo questa tonificante seduta sportiva, si rechi al salone da tè Miremont, fondato nel 1872 sull'elegante place Bellevue, per bere qualcosa di caldo in un'atmosfera Grand Siècle. Davanti all'oceano, riprenderà le forze assaporando un Paris-Biarritz, irresistibile bignè alla crema chantilly montata con ciliegie di Itxassous, guarnito con cioccolato di São Tomé e una punta di peperoncino di Espelette. In questa pasticceria potrà anche gustare il migliore gâteau basque della zona: una deliziosa torta di frolla e crema pasticcera.

Di ritorno al Régina, l'atmosfera glamour che si respira al Café N, al centro del patio, la inviterà a provare un cocktail della casa. Si recherà poi da Iqori, il ristorante gastronomico dell'hotel, per una cena romantica davanti al faro di Biarritz. Antoine Chuard saprà soddisfare il suo palato con la ventresca di maiale Manex (maiale locale allevato senza OGM) al ras el hanout, un mix di spezie del Marocco, accompagnato da una panisse (una frittella di ceci) al limone confit. Un altro ristorante di prim'ordine a Biarritz è Les Rosiers, dove degusterà i tesori culinari dei Paesi Baschi nell'atmosfera intima delle case di una volta. La chef stellata Andrée Rosier, accompagnata dal marito, le servirà la specialità della casa: animelle cucinate in mille modi secondo la stagione. Da non perdere!

Delpero surf school
Plage de la Côte des Basques
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)6 03 35 90 51
https://delperosurfexperience.com/homepage/eng

Miremont
Place Georges Clémenceau
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 24 01 38
www.miremont-biarritz.fr/

Iqori
Hôtel Régina
52 avenue de l'Impératrice
64200 Biarritz
Francia
+33 (0)5 59 41 33 09
https://hotelregina-biarritz.com/en/menu/iqori/restaurant-biarritz-iqori

Les Rosiers
32 avenue Beau Soleil
64200 Biarritz
+33 (0)5 59 23 13 68
https://www.restaurant-lesrosiers.fr/en/

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Il fascino senza tempo di Guéthary

Dopo un sonno ristoratore al suono della risacca dell'oceano, andrà a Guéthary, il paesino più affascinante della costa basca. Dalla collina di Cénitz, ammiri il superbo panorama sulla baia di Biscaye per poi scendere lungo le viuzze scoscese all'ombra degli alberi fino alle case in equilibrio sul porto vecchio, dove un tempo attraccavano le baleniere. Si conceda una pausa caffè al bar dell'hotel Le Madrid, punto di ritrovo per gli abitanti del posto e i diportisti. L'atmosfera pittoresca di Guéthary è sempre stata fonte di ispirazione per gli artisti. Nel centro di un superbo parco abbellito da sculture, la villa Saraleguinea ospita il museo di arte contemporanea della città. Al piano terra di questa monumentale dimora in stile neo-basco viaggerà tra sculture, ceramiche e disegni donate dallo scultore Georges-Clément de Swiecinski. Scenda poi fino al mare e faccia due passi lungo la promenade. Dopo aver superato i chioschetti di legno, noterà alcuni surfisti: benvenuto a Parlementia. Questo spot, famoso in tutto il mondo, è spesso paragonato alle Hawaii per la qualità delle onde ed è frequentatissimo dagli abitanti di Biarritz. Se è un surfista esperto, provi a sfidare questi frangenti eccezionali.

Café de l'hôtel Le Madrid
563 avenue du Général de Gaulle
64210 Guéthary
Francia
+33 (0)5 59 26 52 12
https://www.airfrance.it/IT/it/common/travel-guide/le-madrid.htm

Musée Saraleguinea
165 avenue du général de Gaulle
64210 Guéthary
+33 (0)5 59 54 86 37
http://www.musee-de-guethary.fr/en/home/

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Cosa fare a Biarritz dopo il surf?

Vivaci tradizioni sulle colline dei Paesi Baschi Francesi

È giunto il momento di esplorare l'entroterra dei Paesi Baschi Francesi. A un quarto d'ora di strada da Saint-Jean-de-Luz, è d'obbligo un pranzo alla Ferme Lizaragga. Davanti al panorama grandioso della montagna della Rhune, lo chef Stéphane Poulin propone una rivisitazione della cucina locale. Tra i piatti della casa, sarà conquistato dal celebre nasello pescato con palamito di Saint-Jean-de-Luz, servito con piselli, carote e vongole, in brodo di cocco e citronella.

Al volante della sua auto, attraverserà paesaggi campestri, in un mosaico di campi coltivati, vallate e pascoli costellati da noccioli e ginestroni, dove spuntano di tanto in tanto piccoli paesini, tra cui Espelette. Nelle sue vie pedonali contemplerà i peperoncini appesi su lunghe corde e lasciati a essiccare sulle facciate delle belle case dalle persiane rosse e verdi. In molti negozi si vende questo “oro rosso”, che ha reso Espelette celebre in tutto il mondo. Passeggi fino al tranquillo quartiere della chiesa di Saint-Étienne, attraversato da un ruscello, prima di visitare il conservificio di BiPiA. Una guida le presenterà il laboratorio dove viene lavorato il famoso peperoncino di Espelette. Dopo una dimostrazione della ricetta, passerà alla degustazione dei prodotti della casa. Ammaliato dai sapori, riempirà la sua borsa di peperoncino in polvere, chutney e una salsa piccante bio.

Continui la sua passeggiata lungo la Nive, che scorre da Bayonne a Saint Jean Pied-de-Port, fino a un angolino di paradiso nascosto tra i monti: ecco Saint-Étienne-de-Baïgorry. Con le case dalle porte arcuate e i lunghi balconi, l'affascinante chiesa in arenaria rossa e il ponte romano ad arco sul fiume, dove si pescano con la mosca le trote, questo villaggio sembra una cartolina.

Qui, in mezzo ai vigneti e ai pascoli, la vita le sembrerà più dolce. Situato a bordo del fiume, in una tipica casa del posto, l'hotel Arcé possiede un'eleganza discreta. Perfetto compromesso tra tradizione e modernità, questo lussuoso albergo a gestione familiare la inviterà a riposarsi in questa perla verdeggiante nel cuore dei Paesi Baschi Francesi.

Ferme Lizarraga
550 chemin Lissaraga
64122 Urrugne
Francia
+33 (0)5 59 47 03 76
www.saint-jean-de-luz-restaurant.com/

BiPia
619 Haltsuko Bieda RD 650
64480 Larressore
Francia
+33 (0)5 59 93 21 86
https://www.bipia.com/en/

Hôtel restaurant Arcé
64430 Saint-Etienne-de-Baïgorry
France
+33 (0)5 59 37 40 14
https://www.hotel-arce.com/en/