Informazioni legali Condizioni generali di trasporto

Articolo X - Bagagli

10.1. Disposizioni generali
10.1.1. Obblighi del Passeggero
(a) Il Passeggero dichiara di conoscere dettagliatamente il contenuto di ciascuno dei propri Bagagli.

(b) Il Passeggero si impegna a non lasciare incustoditi i propri Bagagli fin dal momento della loro preparazione e a non accettare oggetti da altri passeggeri o da qualsiasi altra persona.

(c) Il Passeggero si impegna a non trasportare in viaggio Bagagli affidatigli da terzi.

(d) Si consiglia al Passeggero di evitare di inserire nei propri Bagagli oggetti fragili o sostanze deperibili. Tuttavia il Passeggero che includa nei propri Bagagli tali oggetti o sostanze dovrà accertarsi che essi siano correttamente e solidamente imballati e protetti in contenitori idonei, in modo da non danneggiare quegli stessi oggetti e sostanze né i Bagagli degli altri Passeggeri né l´aeromobile del Vettore.

10.1.2. Oggetti vietati
Il Passeggero non deve includere nei propri Bagagli oggetti il cui trasporto è vietato o limitato da normative applicabili o da leggi vigenti in uno Stato di partenza, di destinazione, di sorvolo o di transito, tra cui in particolare:

(a) Gli oggetti che potrebbero costituire un pericolo per l’aeromobile e le persone o i beni a bordo, come quelli indicati nel Regolamento sul Trasporto delle Merci Pericolose emanato dall´Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile (ICAO) e dall’ International Air Transport Association (IATA) e nel regolamento del Vettore, così come applicabile (ulteriori informazioni sono consultabili a richiesta presso gli uffici del Vettore). Il divieto riguarda in particolare gli esplosivi, i gas pressurizzati, le sostanze ossidanti, radioattive o magnetizzate, le sostanze infiammabili, sostanze tossiche o corrosive e le sostanze liquide di qualsiasi tipo (esclusi i liquidi trasportati nei Bagagli a mano del Passeggero per uso personale durante il viaggio).

(b) Gli oggetti che per peso, dimensioni, conformazione o natura sono inidonei al trasporto, tenuto contro in particolare del tipo di aeromobile utilizzato. Un´informativa su tali oggetti sarà consegnata ai Passeggeri che ne faranno richiesta.

(c) Armi da fuoco e munizioni, escluse quelle utilizzate per la caccia o per lo sport, che tuttavia per essere accettate come Bagagli Registrati dovranno essere scariche, adeguatamente imballate e con la sicura inserita. Il trasporto di munizioni è soggetto al Regolamento sul Trasporto delle Merci Pericolose emanato dall’ICAO e dalla IATA di cui al precedente paragrafo (a).

(d) Armi da taglio e da punta, bombolette spray utilizzabili come armi da attacco o da difesa, armi da collezione, spade, coltelli e altre armi analoghe. È tassativamente vietato il trasporto in cabina di oggetti di questo tipo, che invece potranno essere inclusi nei Bagagli Registrati (con riserva di accettazione da parte del Vettore).

(e) Animali vivi, eccettuati gli animali da compagnia e purché siano soddisfatti i requisiti di cui all’articolo 10.4.

10.1.3. Diritto di ispezione
Per motivi di incolumità e/o di sicurezza e/o a richiesta delle autorità, al Passeggero potrà essere chiesto di collaborare alla perquisizione o al controllo (con raggi X o altre modalità) dei propri Bagagli. In caso di indisponibilità del Passeggero, i suoi Bagagli potranno essere controllati o perquisiti anche in sua assenza, particolarmente per verificare se contengono gli oggetti di cui al precedente articolo 10.1.2. Il Vettore potrà rifiutare di trasportare il Passeggero che non acconsentirà a tali richieste, e i suoi Bagagli.

10.1.4. Diritto di rifiuto del trasporto dei Bagagli

(a) Per motivi di incolumità e/o di sicurezza il Vettore potrà rifiutare di trasportare o di proseguire il trasporto dei Bagagli del Passeggero qualora questi contengano gli oggetti di cui al precedente articolo 10.1.2., oppure se il Passeggero non avrà ottemperato agli obblighi di cui all’articolo 10.1.1 (a), (b) e (c). Il Vettore non ha alcun obbligo di accettare in custodia i Bagagli e/o gli oggetti rifiutati.

(b) Il Vettore potrà rifiutare, in particolare per motivi di incolumità, sicurezza e igiene, di trasportare qualsiasi oggetto incompatibile con il trasporto aereo per dimensioni, forma, peso, contenuto, conformazione o tipologia, o di proseguirne il trasporto se lo individuerà nel corso del viaggio.

(c) Il Vettore potrà rifiutare di trasportare i Bagagli di cui il Passeggero abbia rifiutato di pagare il supplemento tariffario indicato nell’articolo 10.2.2. Il Vettore non ha alcun obbligo di accettare in custodia i Bagagli e/o gli oggetti rifiutati.

(d) Il Vettore non accetterà il trasporto di animali sprovvisti della documentazione richiesta dalla normativa vigente e particolarmente di quella indicata nell´articolo 10.4.

(e) Il Vettore potrà rifiutare di trasportare nella stiva i Bagagli non consegnati dal Passeggero prima dell´Orario Limite Check-in con le modalità indicate nell’articolo 10.2.1 (a).

10.2. Bagagli Registrati
10.2.1. Disposizioni generali
(a) Il Passeggero dovrà consegnare i propri Bagagli ai banchi check-in del Vettore prima dell´Orario Limite Check-in.

(b) Immediatamente dopo la consegna dei Bagagli del Passeggero al check-in con le modalità suindicate, il Vettore ne assumerà la custodia e rilascerà al Passeggero una Ricevuta del Bagaglio per ciascun Bagaglio Registrato.

(c) Il Passeggero dovrà apporre il proprio nome sui Bagagli Registrati.

(d) Se possibile i Bagagli Registrati saranno trasportati nello stesso aeromobile in cui viaggia il Passeggero, salvo qualora per motivi di operatività o di incolumità e/o di sicurezza il Vettore decida di trasportarli in un volo diverso. Il tal caso il Vettore si occuperà del recapito dei Bagagli al Passeggero, salvo qualora la normativa applicabile esiga la presenza del Passeggero al controllo doganale.

(e) I Bagagli Registrati dovranno essere confezionati correttamente, in modo da proteggerne il contenuto e resistere a una normale movimentazione.

(f) Si avvisa il Passeggero di non inserire nei Bagagli denaro, gioielli, oggetti d’arte, metalli preziosi, argenteria, valori o altri oggetti preziosi, apparecchi ottici o fotografici, computer, materiali o apparecchi elettronici e/o di telecomunicazione, strumenti musicali, passaporti e documenti d’identità, chiavi, documenti commerciali, manoscritti o titoli fungibili o infungibili e beni simili. Si ricorda a tal proposito che in caso di distruzione, perdita o danneggiamento dei Bagagli Registrati, il Vettore sarà responsabile solo nei limiti stabiliti dalla Convenzione e dall’articolo 19 delle Condizioni Generali di Trasporto.

(g) Ferma restando la normativa vigente, si avvisa il Passeggero di non inserire farmaci nei Bagagli Registrati.

(h) In caso di mancato utilizzo di tutti i Tagliandi di Volo e di interruzione anticipata del viaggio, per recuperare i propri Bagagli Registrati il Passeggero potrebbe essere soggetto al pagamento di un importo forfettario, che non potrà superare i 300 euro.

10.2.2. Bagagli in Franchigia
(a) I Bagagli in Franchigia corrispondono ai Bagagli appartenenti a un Passeggero e trasportati nella stiva, con limitazioni di quantità e/o di peso e/o di dimensione a seconda della destinazione e della Tariffa pagata. La quantità della Franchigia è indicata nel Biglietto.

(b) Il Passeggero potrà viaggiare con una quantità di Bagagli Registrati superiore alla Franchigia pagando un supplemento tariffario. Le condizioni concernenti tale supplemento tariffario sono consultabili presso il Vettore e i suoi Agenti Autorizzati e sul Sito Web di Air France.

(c) In nessun caso i Bagagli Registrati potranno superare il peso massimo stabilito per singolo Passeggero. Le informazioni relative al peso massimo trasportabile sono consultabili presso il Vettore e i suoi Agenti Autorizzati e sul Sito Web di Air France.

(d) Il Passeggero potrà ottenere tutte le informazioni utili sui Bagagli in Franchigia dal Vettore e dai suoi Agenti Autorizzati e sul Sito Web di Air France.

10.2.3. Dichiarazione speciale d´interesse
(a) Il Passeggero potrà stipulare personalmente prima del viaggio una polizza assicurativa contro la distruzione, la perdita, il danneggiamento o il ritardo dei propri Bagagli Registrati di valore superiore ai limiti di responsabilità previsti dalla Convenzione, oppure effettuare, contestualmente alla consegna dei Bagagli al Vettore, una Dichiarazione Speciale d’Interesse limitata a un determinato importo. In tal caso il Passeggero dovrà pagare un supplemento tariffario. L’indennizzo sarà effettuato con le modalità indicate nell´articolo 19.

(b) Il Vettore si riserva il diritto di verificare la corrispondenza tra il valore dichiarato e il valore del Bagaglio e del suo contenuto.

(c) Il Passeggero deve consegnare al Vettore le Dichiarazioni Speciali d’Interesse prima dell´Orario Limite Check-in. Inoltre il Vettore ha facoltà fissare un ammontare massimo per le dichiarazioni d´interesse stipulabili. Qualora si verifichi un danno, il Vettore ha ugualmente la facoltà di fornire la prova che la somma dichiarata era superiore all’interesse reale del Passeggero al momento della consegna del Bagaglio.

(d) Il Passeggero può ottenere dal Vettore tutte le informazioni utili riguardanti la Dichiarazione Speciale d’Interesse e il supplemento tariffario di cui al precedente articolo 10.2.3 (a).

10.2.4. Ritiro e consegna dei bagagli
(a) Ferme restando le disposizioni dell´articolo 10.2.1 (d), spetta al Passeggero ritirare i propri Bagagli Registrati non appena saranno messi a sua disposizione nelle località di destinazione o di Sosta volontaria. Se il Passeggero non ritirerà i Bagagli Registrati entro tre mesi dalla data della messa a disposizione, il Vettore potrà disporne senza incorrere in alcuna responsabilità nei confronti del Passeggero.

(b) Solo il possessore della Ricevuta dei Bagagli è autorizzato a ritirare il Bagaglio Registrato.

(c) Qualora la persona che reclama un Bagaglio non fosse in grado di esibire la relativa Ricevuta, il Vettore le consegnerà il Bagaglio solo se potrà comprovare adeguatamente i propri diritti su di esso.

(d) L’accettazione dei Bagagli da parte del possessore della Ricevuta, che non presenti alcun reclamo al momento della riconsegna, costituisce una presunzione, salvo prova contraria, della riconsegna del Bagaglio in buono stato e conformemente al Contratto di Trasporto.

10.3. Bagagli Non Registrati
(a) Ciascun Biglietto consente il trasporto in cabina di Bagagli Non Registrati in quantità limitata per il numero e/o il peso e/o la dimensione. Se tali informazioni non saranno comunicate al Passeggero, potrà essere accettato un solo Bagaglio Non Registrato. I Bagagli Non Registrati dovranno avere dimensioni tali da poter essere inseriti sotto il sedile davanti al Passeggero o sistemati  nelle apposite cappelliere.

La necessità, da parte del Vettore, di registrare un Bagaglio per il trasporto nella stiva a causa del mancato rispetto delle suddette condizioni da parte del Passeggero, potrebbe comportare il pagamento a carico del Passeggero di un supplemento tariffario previsto dall’articolo 10.2.2 (b).

In qualsiasi momento prima del decollo del volo, per motivi di incolumità e/o di sicurezza, di operatività o di conformazione dell´aeromobile potrà essere rifiutato l´imbarco in cabina di Bagagli che il Passeggero desidera tenere con sé e che invece dovranno essere imbarcati come Bagagli Registrati.

(b)  I Bagagli o gli oggetti che il Passeggero non desidera trasportare nella stiva (ad esempio gli strumenti musicali fragili o di altro tipo) e non conformi alle disposizioni del precedente articolo 10.3. (a) (dimensioni e/o peso irregolari) potranno essere accettati in cabina solo se il Passeggero avrà debitamente e preventivamente avvisato il Vettore e sarà stato da quest’ultimo autorizzato. In tal caso il trasporto del Bagaglio potrà essere soggetto al pagamento di un supplemento tariffario conforme alle tariffe del Vettore consultabili presso i suoi uffici.

(c) Il Passeggero è responsabile degli effetti personali e dei Bagagli Non Registrati da lui custoditi in cabina. In caso di distruzione, furto, perdita o danneggiamento degli effetti personali e dei Bagagli Non Registrati, il Vettore potrà esserne ritenuto responsabile solo se sarà dimostrata la sua colpa o quella dei suoi incaricati o mandatari. In tal caso la sua responsabilità sarà limitata all´importo indicato all’articolo 19 delle Condizioni Generali di Trasporto.

10.4. Animali da Compagnia
10.4.1. Disposizioni generali
(a) Il trasporto di Animali da Compagnia al seguito del Passeggero è subordinato alla preventiva ed esplicita accettazione da parte del Vettore.

(b) Ogni Passeggero potrà trasportare in ciascun volo un numero limitato di Animali da Compagnia.

(c) La normativa vigente vieta il Trasporto di alcune categorie di Animali da Compagnia. Le informazioni relative a tali categorie sono consultabili a richiesta presso il Vettore e i suoi Agenti Autorizzati e sul Sito Web di Air France.

(d) Il Passeggero dovrà essere in grado di esibire i documenti in regola del proprio Animale da Compagnia, richiesti dalle autorità dei paesi di partenza, di arrivo o di transito, tra cui in particolare il passaporto, i certificati sanitari e di vaccinazione e i permessi di ingresso o di transito.

(e) A seconda delle destinazioni, il trasporto di Animali da Compagnia può essere soggetto a condizioni diverse (in particolare riguardo all´età, al peso e al controllo sanitario), di cui il Passeggero potrà prendere conoscenza rivolgendosi al Vettore.

(f) Poiché l’Animale da Compagnia e il suo contenitore non sono compresi nei Bagagli in Franchigia, il Passeggero dovrà pagare un supplemento tariffario, il cui importo potrà essere richiesto al Vettore.

(g) I cani guida al seguito dei Passeggeri a Mobilità Ridotta e i loro contenitori saranno trasportati gratuitamente in aggiunta ai Bagagli in Franchigia, conformemente al regolamento del Vettore, che potrà essere consultato a richiesta.

(h) Nell´eventualità di falsificazione, mancanza o irregolarità dei documenti richiesti, oppure se il contenitore in cui l’Animale da Compagnia deve essere trasportato non è conforme ai requisiti di cui all’articolo 10.4.3, il Vettore non si assumerà alcuna responsabilità per lesioni, perdite, ritardi, malattie o morte subiti, a causa di tali inosservanze, dagli animali trasportati, salvo in caso di propria colpa o negligenza. I Passeggeri con animali al seguito che non rispetteranno la normativa applicabile dovranno rimborsare le multe, le perdite, i risarcimenti e qualsiasi altro costo originato da tale situazione.

(i) Il Passeggero potrà ottenere dal Vettore e dai suoi Agenti Autorizzati e sul Sito Web di Air France tutte le informazioni utili riguardanti il trasporto di Animali da Compagnia, con particolare riferimento al supplemento tariffario di cui al precedente articolo 10.4.1 (f).

10.4.2. Animali da compagnia trasportati in cabina
(a) Potranno essere accettati in cabina solo gli Animali da Compagnia che assieme al loro contenitore non superino un peso prestabilito.

I cani guida saranno accettati in cabina ferma restando la normativa vigente.

(b) L’Animale da Compagnia deve essere alloggiato in un apposito bagaglio chiuso, che ne contenga interamente il corpo e in cui esso potrà alzarsi, girare su se stesso e respirare agevolmente e liberamente.

(c) Il Passeggero si impegna a non estrarre l´animale dal suo contenitore, nemmeno parzialmente, durante l´intera durata del volo.

10.4.3. Animali da compagnia trasportati nella stiva
L’Animale da Compagnia deve essere alloggiato in un contenitore "a guscio" in plastica rigida o in fibra di vetro, omologato dalla IATA (International Air Transport Association).

Articolo XI - Orari

11.1. I voli e gli Orari di volo riportati negli Indicatori Orari non hanno valore contrattuale e hanno la sola funzione di informare i Passeggeri dei voli offerti dal Vettore. Gli Indicatori Orari non sono definitivi e possono essere modificati dopo la data di pubblicazione.

11.2. Al contrario, salvo modifica per motivi indipendenti dalla volontà del Vettore, gli Orari dei voli riportati nel Biglietto sono considerati parte integrante del Contratto di Trasporto.

11.3. Spetta al Passeggero comunicare al Vettore un recapito dove potrà essere contattato in caso di variazione degli orari previsti e riportati nel Biglietto.

Articolo XII - Ritardi e cancellazione dei voli

12.1. Il Vettore farà quanto in suo potere per attuare tutti i provvedimenti necessari per trasportare senza ritardi il Passeggero e i suoi Bagagli. Ciò premesso, per evitare l’annullamento del viaggio il Vettore potrebbe ritenere opportuno proporre al Passeggero il trasporto con un altro aeromobile o di effettuare il viaggio con sui voli di un altro Vettore e/o con un altro mezzo di trasporto.

12.2. In caso di cancellazione o di ritardo di un volo, e se il Passeggero ha stipulato un Contratto di Trasporto unico (nel significato indicato dalla Convenzione), il Vettore attuerà tutte le disposizioni della normativa vigente in materia.

Articolo XIII - Overbooking e downgrading

13.1. Qualora, a causa di un programmato overbooking, il Vettore non sia in grado di assegnare un posto a un Passeggero che, in possesso di una Prenotazione confermata e di un Biglietto in corso di validità, si sia presentato al check-in e all’imbarco nei tempi e con le modalità richiesti, il Vettore gli accorderà  l’indennizzo eventualmente previsto dalla normativa vigente in materia.

13.2. Se al Passeggero sarà assegnato un posto in una classe inferiore a quella per cui è stato acquistato il Biglietto, il Vettore gli rimborserà la differenza tra le Tariffe nel rispetto delle condizioni previste dalla normativa vigente in materia.

inizio pagina