Informazioni legali Condizioni generali di trasporto

Aggiornamento / giugno 2017

Articolo I - Definizioni

Conformemente alle presenti condizioni e salvo diversa indicazione nel testo, alle espressioni seguenti è attribuito il significato indicato qui appresso:

"Accordi internazionali (IIA e MIA) della International Air Transport Association (IATA)"
indica gli accordi stipulati tra i vettori in materia di responsabilità dei vettori aerei, firmati il 31 ottobre 1995 a Kuala Lumpur (IIA) e il 3 aprile 1996 a Montreal (MIA) e applicabili dal 1° aprile 1997 da parte dei vettori aderenti all’International Air Transport Association ("IATA"). Tali accordi si collocano nel quadro giuridico delle norme internazionali sulla responsabilità del vettore di cui ai capoversi da (a) a (d) della successiva definizione del termine "Convenzione".

"Agente Autorizzato"
indica una persona fisica o giuridica autorizzata dal Vettore a rappresentarlo nella vendita di titoli di trasporto aereo relativamente ai suoi servizi, o ai servizi di  altro Vettore se  detto agente i è autorizzato in tal senso.

"Air France"
indica la "Société Air France", société anonyme con capitale di 126.748.775 euro e sede legale in 45, rue de Paris, 95 747 Roissy CDG cedex, iscritta al Registre du Commerce et des Sociétés di Bobigny con il numero 420 495178.

"Animale da Compagnia"
indica un animale da compagnia che viaggia, in cabina o nella stiva, assieme ad un Passeggero che ne è il proprietario, o assieme ad una persona fisica che ne  assume la responsabilità per conto del proprietario durante il viaggio.

"Avente diritto" (si veda "Persona avente diritto all´indennizzo")

"Bagagli"
indica gli effetti personali e gli altri beni al seguito del Passeggero durante il viaggio. Salvo indicazione contraria, quest´espressione indica sia i Bagagli Registrati sia i Bagagli Non Registrati.

"Bagagli in Cabina" (si veda "Bagagli Non Registrati")

"Bagagli in Franchigia"
indica la quantità massima di Bagagli, stabilita dal Vettore in base a criteri numerici e/o di peso e/o di dimensione, che ciascun Passeggero può portare con sé.

"Bagagli Non Registrati" o "Bagagli in Cabina"
indica qualsiasi Bagaglio diverso dai Bagagli Registrati. Questo Bagaglio rimane nella custodia del Passeggero.

"Bagagli Registrati"
indica i Bagagli accettati in custodia dal Vettore e per i quali esso ha rilasciato uno Scontrino Identificativo.

"Biglietto"
indica un documento in corso di validità che conferisce il diritto al Trasporto, rappresentato da un "titolo di trasporto individuale o collettivo" o da un titolo equivalente in formato elettronico, rilasciato o approvato dal Vettore Aereo o dal suo Agente Autorizzato ed eventualmente abbinato a uno Scontrino Identificativo dei Bagagli Registrati. Il Biglietto, rappresentativo del Contratto di Trasporto, incorpora le presenti Condizioni Generali di Trasporto e comprende le avvertenze ai passeggeri previste dalla Convenzione.
"Biglietto Complementare"
indica un biglietto la cui emissione è resa necessaria dall´elevato numero dei tagliandi che compongono il Biglietto  e che nel loro complesso costituiscono un solo e unico Contratto di Trasporto.
"Biglietto Elettronico"
indica il Biglietto registrato, dal Vettore oppure a sua richiesta da un sistema informatico di prenotazione la cui materializzazione cartacea è rappresentata dal Promemoria di Viaggio (denominato anche "Ricevuta dell´Itinerario"), dal Tagliando di Volo elettronico o da qualsiasi altro documento equivalente emesso dal Vettore o da un Agente Autorizzato.

"Chiusura del Check-in " (si veda "Orario Limite  Check-in ")

"Code Share" (si veda "Volo in Code Share")

"Codice Identificativo del Vettore"
indica il codice identificativo attribuito dalla IATA a ciascun vettore aderente all´associazione. Il codice è composto da due o più caratteri alfabetici, numerici o alfanumerici ed è riportato sul Biglietto accanto al numero del volo.

"Condizioni Generali di Trasporto"
indica le presenti condizioni generali di trasporto.

"Contratto di Trasporto"
indica le dichiarazioni e le clausole riportate nel Biglietto, identificate come tali e comprendenti le presenti Condizioni Generali di Trasporto nonché le avvertenze ai Passeggeri.

"Convenzione"
indica, a seconda dei casi:
(a) la Convenzione per l’unificazione di alcune norme in materia di trasporto aereo internazionale, firmata a Varsavia il 12 ottobre 1929;
(b) il Protocollo dell´Aia, stipulato il 28 settembre 1955 a modifica della Convenzione di Varsavia;
(c) la Convenzione aggiuntiva di Guadalajara del 18 settembre 1961;
(d) i Protocolli di Montreal n° 1, 2 e 4 (1975), che hanno modificato la Convenzione di Varsavia;
(e) la Convenzione per l’unificazione di alcune norme in materia di trasporto aereo internazionale, firmata a Montreal il 28 maggio 1999.

"Costi Amministrativi"
indica i costi applicati, ove previsto dal Vettore e/o da un suo Agente Autorizzato, soprattutto, della modifica ("Costi  per la Modifica"), della riemissione ("Costi per la Riemissione") o del rimborso ("Costi per il Rimborso") di un Biglietto.
Prima di concludere la Prenotazione il Vettore deve comunicare al Passeggero l´importo dei Costi Amministrativi.
L´ammontare di questi Costi può essere richiesto al Vettore o al suo Agente Autorizzato.

"Costi di Emissione" (o "Ticketing Fees")
indica i costi eventualmente fatturati al Passeggero dal Vettore o dal suo Agente Autorizzato come corrispettivo del servizio di emissione del Biglietto.
Il relativo ammontare è stabilito dall´emittente del Biglietto (il Vettore o l’Agente Autorizzato, a seconda dei casi).

"Costi per il Rimborso" (si veda "Costi Amministrativi")

"Costi per la Modifica" (si veda "Costi Amministrativi")

"Costi per laRiemissione" (si veda "Costi Amministrativi")

"Danno"
rappresenta il pregiudizio che un Passeggero potrebbe subire in caso di morte o di lesione fisica o a causa di ritardi o perdite totali o parziali di beni, nonché qualsiasi altro pregiudizio riconducibile al Trasporto Aereo, come definito più avanti, o caratterizzato da un rapporto diretto con quest´ultimo.

"Dichiarazione Speciale d´Interesse"
indica la dichiarazione effettuata dal Passeggero al momento della consegna dei Bagagli da registrare e in cui, previo pagamento di una tariffa supplementare, si dichiara un valore superiore a quello stabilito dalla Convenzione come limite di responsabilità.

"Diritto Speciale di Prelievo (DSP)"
indica un´unità di conto del Fondo Monetario Internazionale (FMI), il quale ne stabilisce periodicamente il valore in base al corso di alcune valute di riferimento.

"Etichetta dei Bagagli" o "Tag"
indica la parte dello Scontrino Identificativo apposta sul Bagaglio Registrato.

"Forza Maggiore"
indica le circostanze anomale e imprevedibili, indipendenti dalla volontà di chi le adduce fornendone le prove, le cui conseguenze non avrebbero potuto essere evitate nonostante tutta le precauzioni impiegate.

"Giorni"
indica i giorni di calendario senza alcuna esclusione, fermo restando che per quanto riguarda le notifiche non si terrà conto del giorno d´invio e che il periodo di validità di un Biglietto sarà determinato senza tenere conto del suo giorno di emissione o del giorno di partenza del volo.

"IATA" o "International Air Transport Association"
indica l’Associazione del Trasporto Aereo Internazionale, costituita ad aprile del 1945 a Montreal con l´obiettivo di favorire lo sviluppo di trasporti aerei sicuri, regolari ed economici, di promuovere il commercio per via aerea e di studiare le relative problematiche.

"Indicatori Orari" (si veda "Orari")

"Noleggio"
indica l´operazione con cui il Vettore che ha stipulato un Contratto di Trasporto con il Passeggero (il "Vettore contrattuale") delega a un altro Vettore (il "Vettore di fatto") l´incarico di effettuare in tutto o in parte il Trasporto Aereo. Inoltre quest´espressione indica l’operazione con cuiogni altra parte che  ha contrattato con  il Passeggero (ad esempio un tour operator) affida al  Vettore l´incarico di  eseguire in tutto o in parte il Trasporto Aereo.

"Orari" o "Indicatori Orari"
indica la tabella degli orari di partenza e di arrivo degli aerei, riportata negli orari ufficiali pubblicati dal Vettore o sotto la sua supervisione, oppure comunicati al pubblico con strumentazioni elettroniche.

"Orario Limite  Check-in " o "OLC" o "Chiusura del Check-in "
indica il limite orario entro il quale il Passeggero deve avere ultimato le formalità del Check-in, compresa eventualmente quella dei Bagagli, ed essere in possesso della carta d’imbarco o di accesso a bordo.

"Passeggero"
indica qualsiasi possessore di un Biglietto trasportato o che dovrà essere trasportato in aereo, esclusi i membri dell’equipaggio.

"Passeggero a mobilità ridotta"
indica qualsiasi passeggero la cui mobilità sia ridotta durante l´utilizzo di un mezzo di trasporto, per un handicap fisico (sensoriale o di ostacolo alla locomozione, permanente o temporaneo) o per una deficienza intellettuale o per l´età o per qualsiasi altro tipo di handicap, e la cui situazione richiede attenzioni particolari e l’adattamento alle sue esigenze dei servizi offerti a tutti i Passeggeri.

"Persona avente diritto a indennizzo"
indica il Passeggero, o chiunque altro possa reclamare un indennizzo a nome del Passeggero ai sensi della legislazione vigente.

"Piano di emergenza in caso di lunghi ritardi in pista" (o "Contingency Plan For Lengthy Tarmac Delays")
indica il piano di emergenza adottato dal Vettore in caso di lunghi ritardi dell´aeromobile sulla pista di un aeroporto situato nel territorio degli Stati Uniti, secondo la descrizione del Dipartimento statunitense dei trasporti (DOT).

"Prenotazione"
indica una richiesta di trasporto presentata da un Passeggero e registrata dal Vettore Aereo o dal suo Agente Autorizzato.

"Promemoria di viaggio" o "Ricevuta dell´Itinerario"
indica uno o più documenti, rilasciati dal Vettore al Passeggero e attestanti l’emissione di un Biglietto Elettronico e contenenti il nome del Passeggero, le informazioni sul volo e le avvertenze ai Passeggeri.

"Ricevuta dei Bagagli"
indica la parte dello Scontrino Identificativo rilasciata al Passeggero dal Trasportatore e comprovante il trasporto dei Bagagli Registrati.

"Ricevuta dell´Itinerario" (si veda "Promemoria di Viaggio")

"Ricevuta del Passeggero" (si veda "Tagliando del Passeggero")

"Scali intermedi"
indica le località, escluse quelle di partenza e di destinazione, indicate nel Biglietto o citate negli Orari come scali previsti nell´itinerario del Passeggero.

"Scontrino Identificativo"
Indica un contrassegno emesso dal Vettore unicamente ai fini dell’identificazione dei Bagagli Registrati e composto da una parte apposta sul Bagaglio ("Etichetta dei Bagagli" o "Tag") e da un´altra consegnata al Passeggero per l’individuazione del suddetto Bagaglio ("Ricevuta dei Bagagli").

"Sito Web di Air France"
indica il Sito Web "www.airfrance.com"

"Sosta volontaria" (o "Stopovers")
indica una sosta durante il viaggio, programmata dal Passeggero in uno scalo situato tra la località di partenza e la località di destinazione e indicato nel Biglietto o negli Orari.

"Tag" (si veda Etichetta dei Bagagli")

"Tagliando"
indica un Tagliando di Volo cartaceo o un Tagliando Elettronico. Su entrambi dovrà essere riportato il nome del Passeggero titolare del volo indicato nel Tagliando.

"Tagliando del Passeggero" o "Ricevuta del Passeggero"
indica la parte del Biglietto, emesso dal Vettore o per suo conto, identificata come tale e che deve essere conservata dal Passeggero.

"Tagliando di Volo"
indica la parte del Biglietto designata come "valida per il trasporto" oppure, nel caso di un Biglietto Elettronico, il Tagliando Elettronico indicante le località esatte tra le quali il Passeggero deve essere trasportato.

"Tagliando Elettronico"
indica un Tagliando di Volo elettronico o qualsiasi altro documento equivalente, registrato in formato digitale nel sistema informatico di Prenotazione del Vettore.

"Tariffa"
indica la tariffa di un trasporto prenotato dal Passeggero, in una classe ammessa, per determinati percorsi, voli ed eventualmente date.

"Tariffa Tasse Escluse"
indica la Tariffa fatturata al Passeggero al netto di Tasse e Costi di Emissione.

"Tariffa Tasse Incluse"
indica la Tariffa Tasse Escluse più le Tasse.

"Tasse"
indica i costi, le tasse e i diritti aeroportuali richiesti da un governo, dal gestore di un aeroporto o da altre autorità, come definiti nel successivo articolo 4.

"Trasporto Aereo" (o "Viaggio Aereo")
indica il trasporto del Passeggero e dei suoi Bagagli in aeromobili, secondo la Convenzione vigente.

"Vettore"
indica AIR FRANCE, o qualsiasi altro vettore il cui Codice Identificativo sia riportato nel Biglietto o in un Biglietto Complementare.

"Vettore Aereo Comunitario"
indica un Vettore aereo titolare di una licenza di esercizio valida, rilasciata da uno Stato membro dell’Unione Europea, conformemente conformemente alla normativa europea applicabile.

"Vettore Contrattuale" o "Vettore Contraente"
indica il vettore con cui il Passeggero ha stipulato il Contratto di Trasporto e il cui Codice Identificativo è riportato nel Biglietto.

" Vettore Operativo" o "Vettore di Fatto"
indica il vettore che effettivamente esegue il volo.

"Viaggio Aereo" (si veda "Trasporto Aereo")

"Volo in  in Code Share" o "Code Share"
Indica un volo operato da un Vettore Aereo, che può essere diverso dal Vettore con cui il Passeggero ha stipulato un Contratto di Trasporto (il "Vettore Contraente" o il "Vettore Contrattuale"), o un diverso Vettore (il Vettore che effettua il volo o il "Vettore di Fatto") con cui il Vettore Contrattuale ha associato il  proprio Codice Identificativo.

"Volo internazionale"
indica, ai sensi della Convenzione, qualsiasi volo in cui, indipendentemente dagli scali intermedi o dai cambi di aeromobili, la località di partenza e la località di destinazione, ed eventualmente la località di scalo, sono ubicati nel territorio di almeno due Stati aderenti alla Convenzione, oppure in un solo Stato se è previsto uno scalo intermedio in un altro Stato, aderente o meno alla Convenzione.

"Volo interno" o "Volo nazionale"
indica qualsiasi volo in cui la località di partenza e la località di destinazione si trovano all´interno di un medesimo Stato in continuità territoriale.

"Volo più ferrovia / navigazione / strada"
indica un "trasporto combinato", ai cui fini il Trasporto Aereo e i trasporti di altro tipo sono venduti congiuntamente e possono essere effettuati in regimi differenti di responsabilità.

Articolo II - Ambito di applicazione

2.1. Disposizioni generali
(a) Le condizioni del Contratto di Trasporto sono quelle indicate nel Biglietto del Passeggero.
Ferme restando le disposizioni del successivo articolo 2.2, le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano a qualsiasi volo, o frazione di volo, il cui numero di volo Air France (Codice Identificativo "AF") è riportato nel Biglietto o nel Tagliando corrispondente.

(b) Le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano anche al trasporto gratuito o a tariffa ridotta, salvo disposizioni contrarie indicate nel Contratto di Trasporto o in qualsiasi altro documento contrattuale stipulato tra Air France e il Passeggero.

(c) Tutti i trasporti sono soggetti alle Condizioni Generali di Trasporto e alle regole tariffarie del Vettore vigenti alla data della Prenotazione effettuata dal Passeggero.

(d) Le presenti Condizioni Generali di Trasporto sono stabilite in applicazione della Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999 e del diritto comunitario vigente.

(e) Le presenti Condizioni Generali di Trasporto possono essere consultate presso Air France o i suoi Agenti Autorizzati oppure sul sito Internet di Air France.
2.2. Noleggio e  Code Shares
(a) Alcuni voli del Vettore possono essere effettuati nell´ambito di un contratto di Noleggio o di un Code Share.

(b) Se il trasporto è effettuato nell´ambito di un contratto di Noleggio o diun Code Share, le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano, in particolare, quando risultano più favorevoli di quelle del Vettore di Fatto.

(c) Contestualmente alla stipula del Contratto di Trasporto, il Passeggero viene informato dell´identità del Vettore o dei Vettori di Fatto.

Successivamente alla stipula del Contratto di Trasporto, un Trasporto Aereo può essere effettuato da un vettore diverso da quello indicato nel Biglietto. Il Vettore comunicherà al Passeggero l´identità del vettore non appena ne verrà a conoscenza. In ogni caso, conformemente alla normativa vigente, il Passeggero sarà informato, al più tardi contestualmente al check-in, oppure, in caso di coincidenza con un altro volo senza preventivo check-in, prima delle operazioni d’imbarco.

2.3. Il Piano di Emergenza in caso di lunghi ritardi in pista, applicabile nel territorio degli Stati Uniti, è quello del Vettore che esegue effettivamente il volo (Vettoredi Fatto).

2.4. Prevalenza della Legge
Le presenti Condizioni Generali di Trasporto sono applicabili purché non siano contrarie alla legge vigente e alle norme di ordine pubblico, nel qual caso prevarranno queste ultime. L’eventuale nullità di una o più clausole delle presenti Condizioni Generali di Trasporto non inciderà sulla validità delle clausole restanti, salvo che il Contratto di Trasporto non possa trovare applicazione senza la clausola dichiarata nulla  o inefficace, in quanto determinante ed essenziale per l´esistenza del Contratto.

Articolo III - Biglietti

3.1. Disposizioni generali
(a) Salvo prova contraria, per quanto riguarda la stipula e il contenuto, il Biglietto attesta l’esistenza di un Contratto di Trasporto tra il Vettore e il Passeggero il cui nome figura nel Biglietto.

(b) Solo il Passeggero o i Passeggeri indicati nel Biglietto hanno diritto al servizio di Trasporto. Il Vettore si riserva il diritto di verificare i documenti dei Passeggeri per accertarne l’identità. In qualsiasi momento durante il viaggio il Passeggero dovrà essere in grado di dimostrare al Vettore l´identità propria e delle persone di cui è responsabile.

(c) Ferma restando la normativa applicabile vigente, i Biglietti non sono cedibili, particolarmente nel caso di viaggi a forfait. Se una persona diversa dall´avente diritto al viaggio esibirà un Biglietto per usufruire di un trasporto o per ottenere un rimborso, il Vettore non potrà essere ritenuto responsabile se, in completa buona fede, trasporterà chi esibirà il Biglietto o gliene rimborserà il prezzo.

(d) Alcuni Biglietti venduti a tariffe speciali sono parzialmente o totalmente non modificabili e/o non rimborsabili. Spetta al Passeggero, al momento della prenotazione, verificare le condizioni di utilizzo del proprio Biglietto ed eventualmente stipulare le opportune polizze assicurative qualora fosse costretto ad annullare il viaggio.

(e) Il Vettore emittente rimane in qualsiasi momento il proprietario del Biglietto, che è soggetto a condizioni formali obbligatorie.

(f) Salvo qualora usufruiscano di un Biglietto elettronico, possono essere trasportati solo i Passeggeri in grado di esibire un Biglietto in corso di validità e contenente il Tagliando corrispondente al proprio volo, gli altri Tagliandi di volo inutilizzati e il Tagliando del Passeggero. Inoltre un Biglietto deteriorato, o modificato da persone diverse dal Vettore o da uno dei suoi Agenti Autorizzati non costituirà un titolo di trasporto valido. I Passeggeri che utilizzano Biglietti Elettronici dovranno esibire un documento d’identità e saranno trasportati su un volo solo se sarà stato emesso a loro nome un Biglietto Elettronico in corso di validità.

(g) In caso di smarrimento o deterioramento totale o parziale del Biglietto, o di mancata presentazione di un Biglietto contenente il Tagliando del Passeggero e tutti i Tagliandi di volo non utilizzati, a richiesta del Passeggero il Vettore sostituirà l´intero biglietto o parte di esso. La sostituzione sarà effettuata con l´emissione di un nuovo Biglietto, purché contestualmente alla richiesta venga dimostrata al Vettore la precedente emissione di un biglietto valido per il volo o per i voli in questione. Il Vettore che avrà emesso il Biglietto sostitutivo fatturerà al Passeggero il Costo del Servizio di nuova emissione del Biglietto, salvo qualora la perdita o il deterioramento siano addebitabili al Vettore o al suo Agente Autorizzato.
Se il Passeggero non fornirà al Vettore la prova suddetta, il Vettore emittente del Biglietto sostitutivo potrà far pagare al Passeggero la relativa Tariffa (tasse comprese). Tale pagamento sarà rimborsato quando il Vettore riceverà la prova che il Biglietto smarrito o deteriorato non è stato utilizzato nel periodo di validità, oppure se il Passeggero consegnerà al Vettore, entro tale periodo di validità, il Biglietto ritrovato.

(h) Spetterà al Passeggero adottare tutte le misure necessarie per far sì che il Biglietto non venga smarrito o sottratto.

(i) Il Passeggero che usufruisce di una riduzione tariffaria o di una Tariffa soggetta a condizioni particolari deve essere in grado, in qualsiasi momento durante il viaggio, di esibire a richiesta degli addetti o degli agenti del Vettore i documenti giustificativi della concessione di tale Tariffa speciale e di dimostrarne la regolarità. In caso contrario sarà effettuato un adeguamento tariffario corrispondente alla differenza tra la Tariffa Tasse Incluse pagata inizialmente e la Tariffa Tasse Incluse che il Passeggero avrebbe dovuto pagare, oppure potrà essergli negato l’imbarco.

3.2. Periodo di validità
(a) Salvo disposizioni contrarie nel Biglietto o nelle presenti Condizioni Generali di Trasporto, o eccettuato il caso di Tariffe che incidono sul periodo di validità di un Biglietto, come indicato al Passeggero contestualmente all’acquisto del Biglietto o nel Biglietto stesso, un Biglietto è valido per il trasporto:
• un anno a partire dalla data di emissione, oppure
• un anno a partire dalla data di utilizzo del primo Tagliando, se tale utilizzo avviene entro un anno dalla data di emissione del Biglietto.

(b) Qualora un Passeggero in possesso di un Biglietto in corso di validità non possa effettuare il viaggio entro il suddetto periodo di validità perché il Vettore non è in grado di confermare la Prenotazione del volo desiderato dal Passeggero al momento della richiesta presentata da quest´ultimo:
- la validità del Biglietto sarà prolungata; oppure
- la Tariffa Tasse Incluse del Biglietto sarà rimborsata, anche se il Biglietto non fosse rimborsabile, purché sussistano le condizioni previste dal successivo articolo 14; oppure
- il Passeggero accetterà un adeguamento tariffario fino al relativo ammontare.

(c) Se dopo avere iniziato un viaggio, per motivi di salute un Passeggero si troverà impossibilitato a proseguirlo entro il periodo di validità del Biglietto, il Vettore potrà prolungare la validità del Biglietto fino alla data in cui il Passeggero sarà di nuovo in grado di viaggiare o fino alla data del primo volo disponibile, purché il Passeggero gli faccia pervenire un certificato medico attestante i motivi di salute che gli impediscono di proseguire il viaggio e purché tali motivi di salute non gli fossero già noti alla data della Prenotazione. La suddetta proroga sarà valida a partire dalla località in cui il viaggio sarà stato interrotto e per il trasporto nella classe corrispondente alla Tariffa originariamente pagata. Se i Tagliandi di Volo non ancora utilizzati consentono una o più interruzioni volontarie del viaggio, la validità del Biglietto potrà essere prorogata fino a un massimo di tre mesi a partire dalla data indicata nel certificato medico consegnato al Vettore. Analogamente, a richiesta Air France potrà prorogare la validità dei Biglietti dei familiari accompagnatori del Passeggero, purché siano rispettate le condizioni di prova suindicate.
(d) In caso di decesso di un Passeggero durante il viaggio, i Biglietti degli accompagnatori del defunto potranno essere modificati, sia eliminando il requisito del soggiorno minimo sia prolungando il periodo di validità dei rispettivi Biglietti. In caso di decesso di un familiare del Passeggero a viaggio già iniziato, la validità dei suoi Biglietti e di quelli dei familiari che lo accompagnavano potrà essere modificata con le stesse modalità. Tutte le suddette modifiche potranno essere effettuate previa ricezione di un certificato di morte valido. Tale proroga sarà valida a partire dalla località in cui il viaggio sarà stato interrotto e per il trasporto nella classe corrispondente alla Tariffa Tasse Incluse pagata. Ogni proroga non potrà superare quarantacinque (45) giorni a partire dalla data del decesso.

3.3. Forza Maggiore invocata dal Passeggero
Se un Passeggero, titolare di un Biglietto descritto nel precedente articolo 3.1 (d) e ancora inutilizzato o parzialmente utilizzato, sarà impossibilitato a viaggiare per un motivo di Forza Maggiore, come definito nell´articolo 1, il Vettore gli attribuirà un credito pari alla Tariffa Tasse Incluse del suo Biglietto non rimborsabile e/o non modificabile, da utilizzare entro un anno per effettuare un altro viaggio sui voli del Vettore, purché vengano pagati i relativi Costi Amministrativi e purché il Passeggero  informi il Vettore  prima possibile e gli fornisca la prova del caso di Forza Maggiore.

3.4. Utilizzo sequenziale dei Tagliandi di Volo
Per i soli biglietti Air France acquistati in Italia, si vedano le Condizioni Generali di Vendita al paragrafo Utilizzo dei Biglietti.

(a) La Tariffa Tasse Incluse, stabilita in funzione dei dati, delle date dei voli e degli itinerari indicati nel Biglietto, corrisponde ad una località di partenza e ad una località di destinazione con sosta nell'eventuale Scalo Intermedio indicato contestualmente all'acquisto del Biglietto e fa parte integrante del Contratto di Trasporto. La Tariffa applicata alla data di emissione del Biglietto è valida solo per il suo utilizzo integrale per il viaggio e nelle date indicate rispettando l'ordine sequenziale dei Tagliandi di Volo. 

(b) Qualsiasi utilizzo non conforme da parte del Passeggero (ad esempio, se quest'ultimo non utilizza il primo Tagliando o non utilizza i Tagliandi nell'ordine previsto al momento dell’emissione) constatato il giorno del viaggio avrà come conseguenza il pagamento di un supplemento forfettario in aeroporto, pari a: 125 € per i voli di corto raggio (Francia metropolitana e Corsica), 250 € per i voli di medio raggio Business, 500 € per i voli di lungo raggio Economy/Premium Economy, 1.500 € per i voli di lungo raggio Business e 3.000 € per i voli di lungo raggio La Première (o l'equivalente in valuta locale).

3.5. Le modifiche indicate dal Passeggero sono soggette alle condizioni tariffarie tipiche del suo Biglietto e al pagamento dei relativi Costi Amministrativi.

3.6. Identificazione del Vettore
I dati identificativi del Vettore possono essere riportati in forma abbreviata nel Biglietto apponendovi il suo Codice Identificativo (come definito nell´Articolo 1).
È considerato indirizzo del Vettore quello della sede legale o della sede operativa principale.

Articolo IV - Tariffe, costi, tasse e diritti aeroportuali

4.1. Tariffe
Salvo indicazioni contrarie, le Tariffe dei Biglietti comprendono unicamente il trasporto dall’aeroporto della località di partenza all´aeroporto della località di destinazione. Le Tariffe non comprendono i trasporti di superficie tra gli aeroporti e tra gli aeroporti e i terminali in città. Ogni Tariffa sarà calcolata conformemente alle Tariffe in vigore alla data della Prenotazione del Biglietto per viaggi da effettuarsi nelle date e per gli itinerari indicati nei Biglietti. Ogni cambiamento d’itinerario o della data di viaggio può modificare la Tariffa applicabile.

Le Tariffe applicabili sono quelle pubblicate dal Vettore o da lui calcolate in base ai criteri tariffari in vigore alla data di acquisto della Prenotazione di un Biglietto per il volo o per i voli indicati dalla località di partenza alla località di destinazione in una determinata classe di trasporto.

Contestualmente alla Prenotazione, il Passeggero è informato della Tariffa Tasse Incluse del Biglietto e dei Costi di Emissione, nonché della Tariffa totale del Biglietto (composta dalla Tariffa Tasse Incluse più i Costi di Emissione).

4.2. Costi, Tasse e Diritti aeroportuali
Saranno a carico del Passeggero i costi, le tasse e i diritti aeroportuali richiesti da un governo, da qualsiasi altra autorità o dal gestore di un aeroporto. Contestualmente alla Prenotazione del Biglietto, il Passeggero sarà informato dei suddetti costi, delle tasse e dei diritti aeroportuali, che si sommano alla Tariffa Tasse Escluse del Biglietto, nel quale le varie voci sono riportate separatamente. Tali costi, tasse e diritti aeroportuali possono essere istituiti o aumentati da un governo, da altre autorità o dal gestore di un aeroporto anche successivamente alla data di Prenotazione del Biglietto. In tal caso, il pagamento dei suddetti importi sarà a carico del Passeggero. Nel caso contrario, se i costi, le tasse o i diritti aeroportuali fossero ridotti o soppressi, il Passeggero potrà essere rimborsato degli importi corrispondenti.
In caso di rinuncia del Passeggero a viaggiare su un volo per il quale dispone di una Prenotazione confermata, il Passeggero potrà ottenere il rimborso delle tasse, dei diritti aeroportuali e degli altri costi suindicati, la cui esigibilità è subordinata all´effettivo imbarco del Passeggero conformemente alla normativa vigente.

4.3. Costi di Emissione fatturati dal Vettore
Il Vettore potrà fatturare al Passeggero i relativi Costi di Emissione per il servizio di emissione di un Biglietto.
L´ammontare dei Costi di Emissione può variare a seconda del tipo di viaggio, della Tariffa e del canale di distribuzione del Biglietto.
Tali Costi si sommeranno alla Tariffa Tasse Incluse.
Gli eventuali Costi di Emissione fatturati dal Vettore non sono rimborsabili, salvo qualora l´annullamento del Biglietto sia dovuto a un errore del Vettore.

Prima del perfezionamento di una Prenotazione, il Passeggero è informato dell´ammontare dei Costi di Emissione fatturati dal Vettore.

L´ammontare dei Costi di Emissione fatturati da Air France può essere consultato presso i suoi uffici e sul suo Sito Web.

4.4 Valuta di pagamento
Le Tariffe Tasse Escluse, le Tasse, i Costi di Emissione e i Costi Amministrativi possono essere pagati nella valuta del paese in cui si è acquistato il Biglietto, salvo esplicita indicazione di un´altra valuta da parte del Vettore o del suo Agente Autorizzato, prima o contestualmente all´acquisto del Biglietto (ad esempio nel caso di non convertibilità della valuta a corso legale in un paese). Tuttavia il Vettore potrà, a propria discrezione, accettare i pagamenti anche in altre valute.

inizio pagina